Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2017

Ariana Grande canta un classico delle Spice Girls

Una gradita sorpresa di ferragosto per i fan di Ariana Grande.
La cantante americana ha pubblicato sul suo profilo Instagram un breve video nel quale si cimenta in una improvvisata cover di "Say You'll be there" delle Spice Girls.
Il filmato. realizzato dalla stessa Arianna con il telefonino durate il suo soggiorno a Tokio, dura solo 48 secondi ed accompagnato dal commento "Forever m00d" e dagli hashtag "forgot the bridge" e "loves a good harmonica solo",
Ma la cosa più divertente è sena dubbio il fatto che il video (in bianco e nero) sia stato girato in bagno, di fronte allo specchio!
"Say you'll be there" è stato il secondo singolo nella carriera delle Spice Girls, Fu pubblicato nel 1996 all'indomani del successo di Wannabe e raggiunse la Numero Uno in UK e la  numero 3 negli USA, dove però venne pubblicato l'anno successivo.

L'armonica che si sente nella canzone (e alla quale fa riferimento la stessa Ariana nel s…

OMD: ascolta la cover di Heroes di Bowie

In Italia sono conosciuti solo per "Enola Gay" ma nel Regno Unito possono vantare una carriera di tutto rispetto, con cinque singoli che hanno raggiunto la Top 10 delle classifiche e oltre 40 milioni di dischi venduti.

Gli Orchestral Manoeuvres in the Dark - che il prossimo 1 settembre daranno alle stampe il loro 13esimo album in studio - hanno reso omaggio a David Bowie con la cover di "Heroes".
Lo hanno fatto nel corso della puntata di oggi del BBC Radio 2's Breakfast Show, trasmissione condotta da Chris Evens e della quale ci siamo occupati spesso in questo blog, visto che spesso propone cover interessanti,La versione realizzata dagli OMD è in realtà un po' banale, anche se l'omaggio a Bowie è certamente sincero visto che Andy McCluskey e Paul Humphreys non hanno mai fatto mistero della loro passione per il Duca Bianco.

"Heroes" fu scritta da Bowie durante il suo prolifico periodo berlinese, insieme a Brian Eno.
Nonostante sia la canzono …

John Mayer: ascolta la cover di Gentle On My Mind

È stato John Mayer uno dei primi artisti a rendere omaggio dal vivo a Glen Campbell, grande star della musica country scomparso lo scorso 8 agosto a 81 anni. Quella sera stessa Mayer è salito sul palco della Bridgestone Arena di Nashville, città nella quale Campbell era deceduto poche ore prima a causa del morbo di Alzheimer. Inevitabile un commosso tributo al musicista che è arrivato con la cover di “Gentle on My Mind” brano che Campbell portò al successo nel 1967. Canzone che però in realtà porta la firma di John Hartford che fu anche il primo a pubblicarla, alcuni mesi prima di Campbell. Negli anni il brano è stato interpretato da decine di grandi artisti, compresi Frank Sinatra, Bing Crosby e i REM.
“E’ la mia canzone preferita al mondo – ha detto Mayer prima di eseguire la cover – la suonerò con più amore che precisione”.

Meraviglioso Modugno: la scaletta della serata

A Polignano a Mare questa sera va in scena la VII Edizione di Meraviglioso Modugno, lo spettacolo-evento dedicato a Mister Volare. Meraviglioso Modugno è una serata-evento promossa e organizzata dal Comune di Polignano a Mare con il sostegno della Regione Puglia e di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.  La direzione artistica, composta da Stefano Senardi e Maria Cristina Zoppa, ha scelto un cast eterogeneo: Arisa, Fabrizio Moro, Max Gazzè , Ron e ancora Syria & Tony Canto e gli Ex-Otago; da Sanremo Giovani Marianne Mirage, Francesco Guasti e Leonardo Lamacchia; da Amici Federica Carta.

Questi i brani in scaletta

Arisa (Tu si‘ na cosa grande; Vecchio Frack),
Ex – Otago (Piove),
Fabrizio Moro (Ma come hai fatto?),
Federica Carta (Nel Blu dipinto di blu: Se Dio vorrà);
Francesco Guasti (La Gabbia);
Leonardo Lamacchia (La Lontananza);
Marianne Mirage (Malarazza),
Max Gazzè (Cosa sono le nuvole),
Ron (Meraviglioso; Dio,Come ti amo!)
Syria & Tony Canto (Tuta Blu; Come stai…

Arcade Fire: ascolta la cover di Mind Games

Gli Arcade Fire hanno voluto rendere omaggio a John Lennon nel corso del concerto che ha chiuso l'edizione del 2017 del Lollapalooza, il festival musicale ideato nel 1991 dal cantante dei Jane’s Addiction Perry Farrell. La band canadese ha concluso la propria esibizione di ieri - domenica 6 agosto - sul palco del Grant Park di Chicago con la cover di "Mind Games", brano che dava il titolo al quarto album solista di Lennon pubblicato nel 1973. Una versione che il gruppo di Win Butler aveva già eseguito il giorno prima in un piccolo club di Chicago, davanti ad un ristretto numero di fan, e che è stata riproposta domenica sera davanti ad oltre 100 mila persone. Così come durante il concerto al Metro Club, gli Arcade Fire hanno aggiunto al brano due "snippets" : “Karma Police” dei Radiohead e “Oh! You Pretty Things” di David Bowie.
"C'è troppo veleno in giro nell'aria - ha detto rivolgendosi al pubblico Win - abbiamo bisogno di pace e amore e ne abbi…

Un omaggio a Dylan per i Waterboys

Mike Scott - cantante e leader dei Waterboys - non ha mai fatto mistero di avere tra i suoi punti di riferimento Bob Dylan. Non a caso sono proprio le canzoni del menestrello di Duluth le più presenti nella lista delle cover registrate in carriera dalla band, Lista che comprende brani famosi come,
Girl from the North Country ma anche tracce meno note come Buckets of Rain o When the Ship Comes In,
Ora il gruppo aggiunge all'elenco delle cover anche la celebre "Like A Rolling Stone" che la band ha scelto di eseguire nel corso della puntata di venerdì scorso - 4 agosto - del programma BBC Radio 2's Breakfast Show condotto da Chris Evens.
Una bella versione live che la band scozzese ha eseguito davanti agli ospite della puntata che erano l'attrice Holliday Grainger, l'olimpionica e il luminare di veterinaria Noel Fitzpatrick.
Quella che secondo la rivista "Rolling Stone" è la migliore canzone di tutti i tempi, fu scritta da Dylan nel 1965 per l'al…

Motörhead: ascolta la cover di Heroes di Bowie

È la cover di “Heroes” di David Bowie l’unico inedito contenuto nel nuovo album dei Motörhead, la raccolta Under Cöver in uscita il prossimo 1 Settembre.
La band ha reso disponibile la canzone in anteprima sul proprio canale You Tube  «È una delle migliori canzoni di Bowie e la nostra versione suona alla grande: Lemmy la adorava», ha detto il chitarrista Phil Campbell, commentando la versione di Heroes realizzata dalla band. Il gruppo però eseguì il brano in un’unica occasione nel Giugno del 2015 nel corso della loro esibizione all’Aftershock Festival. La versione contenuta nella compilation è stata registrata durante le session di Bad Magic, l’ultimo album della band.

La versione originale di "Heroes" risale al 1977 e porta la firma dello dallo stesso Bowie e da Brian Eno, Gli "eroi" raccontati nella canzone sono due amanti così determinati a rimanere insieme, da incontrarsi tutti i giorni nei pressi del Muro di Berlino. I due protagonisti in realtà sono il produ…

Una cover degli Oasis per gli OneRepublic

Gli OneRepublic hanno voluto rendere omaggio agli Oasis, registrando una cover di "Champagne Supernova". La loro versione compare nella seconda puntata dello special "Music Happens Here", ideata dalla piattaforma digitale Spotify: una serie di documentari dedicati ai luoghi storici del rock, prodotti in collaborazione con la catena di hotel Hilton e la multinazionale Live Nation.
Dopo una prima puntata realizzata a Los Angeles, la seconda è stata dedicata a Londra e si chiude con la band di Ryan Tedder che nei leggendari studi di Abbey Road eseguono il brano che la band dei fratelli Gallagher scelse come traccia conclusiva dell'album (What’s the Story) Morning Glory pubblicato nel 1995.
Scritta da Noel e cantata da Liam, la canzone vede la presenza alla chitarra di Paul Weller, uno degli idoli della band.
Molte le cover da segnalare: da quella dei Ben Folds Five a quella dei Scala & Kolacny Brothers, mentre Green Day e The Killers hanno spesso inserito il …

I Coldplay rendono omaggio a Chester Bennington

Anche i Coldplay hanno voluto rendere omaggio a Chester Bennington, il cantante dei Linkin Park morto suicida a soli 41 anni lo scorso 20 luglio.
Durante il concerto tenuto ieri - 1 Agosto 2017 -  a New York presso il MetLife Stadium in New Jersey, Chris Martin e compagni hanno eseguito una toccante cover di "Crawling" , brano che faceva parte dell'album d'esordio della band Hybrid Theory.
Una versione distante dall'originale e che il cantante ha eseguito al pianoforte.
"Questa finirà su YouTube e devo cercare di farla bene" ha detto Chris "E' dedicata a chiunque senta la mancanza di qualcuno".
Al concerto era presente anche Mike Shinoda, amico e collega di Chester, che ha pubblicato su Instagram un breve filmato.

A Sanremo omaggio a Astor Piazzolla

L’Orchestra Sinfonica di Sanremo rende omaggio a Astor Piazzolla, del quale ricorre quest'anno  il 25esimo anniversario della scomparsa. Il grande musicista argentino – morto a 72 anni nella sua Buenos Aires nel luglio del 1992 – verrà ricordato con un concerto in programma a Sanremo Giovedì 4 Agosto, presso il parco di Villa Ormond. Protagonista della serata, sia come Direttore d’Orchestra sia come musicista al Bandoneon, sarà il Maestro Marco Gemelli, che si avvarrà dell’intera sezione d’Archi della Sinfonica sanremese. Il programma - che inizia con Aconcagua (Concerto per Bandoneon ed Orchestra) - prevede l’esecuzione di alcuni dei brani più noti del riformatore del tango argentino: Oblivion, Verano Porteno, Invierno Porteno, Biyuya, Adios Nonino e Libertango. Piazzolla è considerato il musicista più importante del suo Paese ed in generale tra i più importanti del XX secolo. Autore di diverse collaborazioni con artisti di vario genere tra i quali i conterranei Amelita Baltar…